Author - Sara D'Ellena

«La mia intenzione è raccontare una storia: in primo luogo perché la storia viene da me e vuol essere raccontata.» Philip Pullman. Raccontare storie e costruire librerie (immaginarie ovvio!) è la mia passione e la mia unica missione.

Norwegian Wood – Murakami Haruki

Non compro mai  libri di autori cinesi/giapponesi. Sono diffidente e non so bene perché. Forse perché sono pieni di vocaboli che non conosco e che devo andare a ricercare nel glossario alla fine (sempre se c’è) tipo oshiree o soba o yakuza.    C’è qualcosa di terribilmente fastidioso nel non comprendere nell’immediato quello che un libro mi sta raccontando: è come se mi staccassi dalla storia, distraendomi per poi rientrarci dentro con molta...

Torna Jacqueline Carey – Il Trono e la Stirpe

   " … Lo troverai e lo perderai, ancora e ancora"   Trovo sempre di una densità notevole i romanzi di Jacqueline Carey. E’ un’ autrice che ti costringe a continuare la sua trilogia, nonostante il primo volume (come tutti gli altri del resto), sia voluminoso come pochi. E’ stato creato un mondo, sovrapposto al mondo che noi conosciamo: sono gli stessi luoghi fisici dell’Italia, della...

Stefano Benni – Elianto –

 Stefano Benni è uno di quegli autori che ha scritto tantissimo. Uno di quelli che vedi sempre riempire mezzi scaffali delle librerie, con tutte quelle coste colorate della Feltrinelli. È uno di quegli autori che ho sempre temuto, intimorita forse dai titoli surreali e assurdi, dalle copertine visionarie e dalle quarte di copertina che mai riescono a dare effettivamente un senso al romanzo che c’è dentro.  ...

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo

Siamo alle solite: un libro diventa un bestseller e la 01 Distribution (Per citare solo quella del caso) acquista i diritti di Audrey Niffenegger e fa de La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo (in Italia edito da Mondadori) un film che uscirà nelle sale del Bel Paese il 2 ottobre. Il libro è una storia delizia, originale e fantastica che non ho intenzione di raccontare nei dettagli per chi avesse voglia di leggerlo prima...

Leggere.

Quando si scrive c’è sempre un senso, una motivazione. E c’è sempre un destinatario, anche se l’autore non scrive che per se stesso. Non si può pubblicare qualcosa senza voler dire qualcosa per qualcuno, chiunque esso sia. L’autore intavola un dialogo che non è mai semplice, mai gratuito con il suo pubblico, un dialogo che vuole muovere convincere, informare, consolare, indignare, insomma vuole...

.{Il Fantasy}.

  Se ne parla tanto, troppo ma le critiche non quasi mai costruttive e reperire una bibliografia in merito risulta quasi impossibile se si vuole rimanere in lingua italiana. Ma che cos’è davvero il Fantasy? E’ davvero roba per bambini o al massimo una lettura d’evasione come siamo stati abituati a leggere ovunque per firma degli i? Certamente no. Il mondo della letteratura Fantasy è un mondo...

.{Benvenuti}.

"…Il mio sogno è quello di aprire una libreria, magari con un angolo caffè, con divanetti comodi, luci soffuse e tende morbide alle finestre…" Da un desiderio simile a questo, e dall’impossibilità di aprire una libreria fatta di muri e di pavimento, nasce il progetto "La libreria immaginaria", che vuole riunire aspiranti librai, chi ne conserva il sogno e la speranza, chi frequenta le...