Volevo essere un grande chef – Loredana Limone

Nomen omen è proprio il caso di dirlo.

Loredana Limone si presenta al mio cospetto con un vero e proprio menù.

Decido di prendere tutto (leggasi leggere tutto) anche se, come sapete, non gradisco particolarmente i racconti essendo una fedele amante di romanzi.
Dopo un inizio che mi ha lasciata un po’ spiazzata, le storie (e le ricette) che si susseguono diventano più reali, così come i sapori, gli odori.
L’autrice con le parole ci sa fare, soprattutto quando sono parole legate al cibo che a volte sembra sfrigolarti in bocca, alle volte, invece, ti lascia un retrogusto amaro come alcuni finali dei suoi racconti.

È senza dubbio un libro originale e dal doppio uso: all’inizio di ogni storia Loredana Limone ci lascia una ricetta che sarà inevitabilmente legata al racconto che la segue e…no, non aspettatevi storie qualunque in un tempo qualunque: quest'autrice vi saprà stupire anche sulla scelta dei soggetti.

Inutile dirlo… mi è venuta fame. Buona lettura e… buon appetito!