• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

Tempesta di spade – George R.R. Martin

Cari lettori della Libreria Immaginaria, rieccomi qua. Non sono scomparso, ma ho avuto un mese particolare (cambio di lavoro) e un libro molto lungo tra le mani. Vi parlo del terzo capitolo delle Cronache del Fuoco e del Ghiaccio. Il terzo di cinque ma, a sentire le voci in giro, l’ultimo buono. Spero di poter smentirle perché fino ad adesso questi 7 libri (edizione spezzatino Mondadori) non mi hanno mai deluso. E senza spoilerare niente, vi dico che anche questo terzo capitolo si conferma sui soliti alti livelli dei precedenti. È il capitolo in cui accadono più cose, ma questo è dovuto ad una lunga serie di nodi fatta dai precedenti capitoli.

Sarebbe davvero un vero peccato se tutti questi intrighi venissero spazzati via da un quarto capitolo deludente perché, se anche voi siete giunti almeno al secondo capitolo, potete rendervi conto dell’oggettiva maestosità della storia. I personaggi sono veramente tanti, ma mantengono ancora una propria fiera indipendenza e non si nascondono dietro nessun facile stereotipo. Le comparse sono davvero poche, dato che la narrazione point of view ci regala una visione sfaccettata della storia, con tante facce quanti sono i comprimari di questa saga.

Vi troverete a seguire l’evoluzione parallela della storia di Daenerys Targaryen, scoprendo finalmente se è in grado di ambire alla conquista dei sette regni. Scoprirete se l’erede di Eddard Stark riuscirà ad emulare le gesta del padre o se la farà franca Joffrey Baratheon. E Jon Snow? Siamo sicuri che il suo sia un ruolo di secondo piano? Questo trittico di libri (se anche voi leggerete l’edizione Mondadori) risponderà a questi quesiti e ne aprirà altri, concludendo con un clamoroso colpo di scena finale.

Senza però volervelo rovinare, devo dire che è un colpo di scena che forse non mi sarei aspettato da George R.R. Martin. E forse è stata una scelta difficile pure per lui, perché in qualche modo spezza una regola non scritta che si era instaurata tra lui e il lettore. Che forse anche nei prossimi capitoli faccia di queste scelte? Non vi nascondo che mi appresto a leggerli con un po’ di paura. Un po’ come quando si va a vedere il sequel di uno dei nostri film preferiti…

Condividi
Recensione di
Redazione
Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 commenti
Recensione di Redazione

Slider by webdesign