• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

Ritratto di famiglia con superpoteri – Steven Amsterdam

Diciamolo subito: se doveste prendere questo libro solo per la parola “superpoteri”, avreste scelto male.

Il perno attorno a cui ruota quest’opera di Steven Amsterdam è la parola “famiglia”, con tutti i banali problemi connessi: un marito violento e inconcludente, una separazione, ragazzi costretti a cambiare città, la nascita di un bambino, problemi di comunicazione con un figlio che marina scuola e lezioni di nuoto.

Cosa c’entrano i superpoteri? L’invisibilità non viene usata per aggirare misure di sicurezza di una banca o di una fortezza, ma per capire come nostra madre stia vivendo la separazione dal marito; la lettura del pensiero non serve a rubare i segreti di una pubblicitaria come in “What women want”, ma ad aiutare i pazienti in ospedale.

Giustamente presentato come un misto tra “X-Men” e “Le correzioni” di Franzen, “Ritratto di famiglia con superpoteri” avvicina la mia generazione, cresciuta a fumetti e TV, alle riflessioni in un mondo fatto di piccole solitudini. Un potere unico, spesso, aiuta gli altri ma non chi lo possiede.


Ritratto-di-famiglia-con-superpoteri-Steven-Amsterdam_main_image_object

Condividi
Recensione di
Antonio Soncina

Odio i best seller, soprattutto se di sfumature rosa, gialle o grigie. Ai classici preferisco storie contemporanee. Posso sopravvivere senza il rinomato "odore della carta" ma non con il Kindle scarico.

Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensione di Antonio Soncina

Slider by webdesign