• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

Radiomorte – Gianluca Morozzi

[Toh, chi si rivede!]

Fabio Colla va in giro con i familiari promuovendo il suo best-seller di auto-aiuto: “La famiglia felice al tempo della crisi”.

Forse però quel “Colla” è la metafora di crepe nascoste, e magari la verità salterà fuori nello studio di una radio. La famiglia di Fabio è stata infatti attirata in una trappola, e a turno i suoi membri dovranno raccontare al microfono il loro peggior segreto, se vogliono sperare di uscire vivi.

Alla fine, l’autore ringrazia Chuck Palahniuk; e d’altro canto ho sentito un vago richiamo a “Cavie” – non nelle tematiche, qui più tipiche della provincia italiana, ma nell’architettura e nell’intrecciarsi delle sotto-trame.

“Radiomorte” è una raccolta di confessioni in cui il meglio è sempre dietro l’angolo: infatti la storia inizia quasi in sordina per poi coinvolgere sempre più, tingendosi di noir; in aggiunta, si legge velocemente, quindi non dovrete aspettare molto. Buona lettura.

radiomorte

Condividi
Recensione di
Antonio Soncina

Odio i best seller, soprattutto se di sfumature rosa, gialle o grigie. Ai classici preferisco storie contemporanee. Posso sopravvivere senza il rinomato "odore della carta" ma non con il Kindle scarico.

Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensione di Antonio Soncina

Slider by webdesign