Racconti Immaginari #8: Valentine’s Edition

Ben ritrovati, cari scrittori di dieci parole!

Quanto sarebbe scontato proporvi le solite favolette sull’amore romantico, l’amore vero, il bacio del vero amore di Fiona e Shrek che tutto può e nulla distrugge –segnatevelo questo, che è un nuovo principio della fisica sentimentale! – e i numerosi altri blablabla da 14 Febbraio? Tanto!

 È per questo che noi della Libreria Immaginaria abbiamo pensato a tutti quelli che come noi sono stufi di tanto romanticismo gratuito e abbiamo deciso di festeggiare tutti coloro che hanno avuto esperienze imbarazzanti, ciniche, disastrose o penose durante il giorno di San Valentino.

Sì, questa è decisamente una puntata anomala: innanzi tutto, elimineremo per la prima volta la regola numero uno: usate tutte le parole che volete! Niente limiti di lunghezza, date sfogo al racconto del vostro ricordo e ridiamoci su all together! Che poi, fra l’altro, si vince un libro assai gustoso, stavolta.
A San Valentino abbiamo deciso di regalarvi una storia d’amore così delicata e affatto banale, che noi della Libreria Immaginaria abbiamo recensito in tutte le salse (1,2 e 3). Se ve le siete perse, o volete scoprire di che titolo si tratta, andate a dare una sbirciatina!

 
Quindi ricapitolando, usate lo spazio di questa puntata come un “Caro Diario…” e raccontateci delle vostre disavventure amorose nel giorno più “romantico e cuoricioso” dell’anno. Chissà, che la sfortuna di quel giorno sia valsa una copia di questo straordinario romanzo!

Vi lascio con il racconto del mio buffo San Valentino dell’anno scorso {lo trovate nei commenti}, e che Cupido sia con voi!