Tempi d’oro per i morti – Charles Willeford

Se piacciono le trame poliziesche e si cerca una lettura leggera ma non superficiale, Charles Willeford (Little Rock, 1919 – Miami, 1988) è l'autore giusto e Tempi d'oro per i morti (New hope for the dead, 1985) vivamente consigliabile. La scrittura di Willeford, peraltro, scorre piacevolmente e la narrazione tiene bene il ritmo senza annoiare mai, anche negli inserti descrittivi che anzi...

in Autunno – Karl Ove Knausgard

Voglio mostrarti il mondo cosi com è adesso: la porta, il pavimento, la sedia del giardino attaccata al muro (…) è soprattutto per me che lo faccio: mostrarti il mondo,piccola mia, renderà la mia vita degna di essere vissuta In autunno non ha una vera e propria trama ma è piuttosto una raccolta di piccoli saggi che compongono il primo di una serie di quattro volumi, uno per stagione, scritti da...

Flatlandia – Edwin A. Abbott

Nel 1884 uscì un romanzo allegorico piuttosto originale (anche se un po' troppo didascalico) intitolato Flatlandia (Flatland), opera del professore, teologo e sacerdote anglicano Edwin A. Abbott (Londra 1838-1926). L'opera ha ricevuto particolari attenzioni soprattutto dopo la morte del suo autore, poiché è stato letto da alcuni come un'anticipazione degli studi di Einstein. Gli abitanti di...

Gli ultimi giorni di quiete – Antonio Manzini

Un viaggio in treno, al ritorno da qualche giorno di vacanza dai cugini. Pochi passeggeri nel vagone, sull' interregionale che percorre l'Adriatico: una ragazza con gli auricolari, una donna con la "Settimana Enigmistica". E Nora, che si assopisce, si addormenta per un attimo. E al risveglio, fra i vari volti ignoti, ne riconosce uno che non può dimenticare. È salito un uomo, o forse ha solo...