Mangia Prega Ama – Elizabeth Gilbert

Un suggerimento "dall'alto" mi ha consigliato stamattina: visto che sta per uscire il film, perchè non scrivi la recensione del libro? giusto, concordo, eccomi. Preparatevi.

Perchè questo, per mia personalissima opinione, è uno dei più bei libri contemporanei che ci siano; la scrittrice, una donna veramente dotata di talento, che riesce a rendere il succo, il sapore, l'odore e l'atmosfera di ogni momento.

E' un viaggio che parte da casa, l'America, e da uno stato d'animo: la tristezza, o meglio la frustrazione di una vita che non soddisfa, che suona vuota. Due le direzioni: prima l'Italia & i suoi sapori, e poi l'India & la sua filosofia. Un viaggio verso la pace interiore, più che altro … che poi porta anche alla pace del corpo & all'amore, sì, ma questo fa parte della strada.

L'unico modo, l'unica parola che ho per definire questo romanzo (autobiografico, tra l'altro) è: delizioso.
Leggere per credere!

Per tutte queste motivazioni, ho diverse perplessità riguardo al film (appena uscito): sarà all'altezza? come potranno mai rendere nella maniera giusta i sapori, le intonazioni, i pensieri, che sono una parte fondamentale del libro? la prima parte, ad esempio, è tutta centrata intorno all'esperienza della protagonista con la lingua e la cucina italiana; quanti dialoghi avranno dovuto inventare, per questo?
Julia Roberts, devo ammetterlo, è un'ottima scelta: ma io non sono obiettiva in questo, l'adoro! chissà se sono riusciti a farla ingrassare quanto basta. E poi c'è Javier Bardem, a quanto pare … beh, non posso dire nella parte di chi altrimenti rovino tutto, però … è perfetto. Veramente.

Ho detto tutto & non ho detto niente, mi sa, come al solito; però … andate di corsa, andate a leggerlo, prima che il film distorca il vostro punto di vista.

Enjoy!