• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

L’intervista al lettore #4 – Krysal

Nome? krySal (o Silvia, rispondo ad entrambi!)

Età ana
grafica?28

Età reale? 23-25

Città in cui ti trovi adesso? Roma.

A che età hai cominciato a leggere?A quattro o cinque anni, grazie ad un'amichetta più grande che aveva già cominciato le elementari e voleva insegnare a tutti; ma ho imparato "davvero" più tardi, dopo essermi convinta che anche se sapevo leggere da sola, mamma e papà mi avrebbero lo stesso letto le favole prima di andare a dormire (cosa che, all'inizio, temevo non succedesse più).

Quale libro hai letto più volte? "Quando i Giovani Sognano", di A.Emery (non più in stampa, sfortunatamente); "Piccole Donne Crescono" di L.M.Alcott; "Claudine" e "Cheri" di S.G.Colette; "Romeo e Giulietta", W.Shakespeare; "I Sublimi Segreti delle Ya Ya Sisters", R.Wells; "Il Dio del Fiume" W.Smith (che però ho riletto meno, perchè mi fa piangere); "Gabriella Garofano e Cannella", J.Amado. E ora è meglio che mi fermo!

C'è un libro che ti piace ma ti vergogni a dirlo in giro? Di solito mi "vergogno" di dire che amo leggere Shakespeare, e che molte opere le ho rilette tantissime volte (Romeo and Juliet, Two Gentlemen of Verona, A Mid Summer Night's Dream); perchè mi prendono per una pseudo-intellettuale vanitosa, e non capiscono come si possa leggere Shakespeare per puro passatempo. Però è così. E mi sento strana.
Ah, quando ancora non era famoso, mi vergognavo di dire che leggevo Harry Potter (un libro da bambini!); poi è diventato quel che è, e mi è passata la voglia di leggerlo!

Che rapporto hai con i libri e le loro trasposizioni cinematografiche? Un rapporto complicatissimo. Sono sempre tentata di andarli a vedere, ma ne ho un po' "paura". Di solito evito finchè posso i film tratti da libri che amo molto, proprio per questa paura; a meno che non ci siano attori di cui sono "innamorata", allora cedo più facilmente (due esempi su tutti: Emma, di J.Austen, e il relativo meraviglioso film con Gwynet Paltrow; e Sogno di Una Notte di Mezz'Estate, di Shakespeare, e l'altrettanto splendido film con Ruppert Everett, Michelle Pfeiffer, Sophie Marceau, etc.).

Immagini mai l'aspetto dei personaggi di un libro? Sempre! e sono anche molto precisa, e mi affeziono ai personaggi che immagino.
E sono molto fiera quando vedo un'illustrazione, o una trasposizione cinematografica, che corrisponde alla mia immaginazione!

E te ne sei mai innamorato? Ehhh ..sì. Per forza, calcolando quanto mi immergo nella lettura! diventa piuttosto facile … Mr. Knightley ("Emma", J.Austen); Fritz Baher ("Piccole Donne Crescono", L.M.Alcott); Taita ("Il Dio del Fiume" -e seguito- di W.Smith); Renaud ("Claudine", S.G.Colette) ..e sicuramente me ne dimentico qualcuno!

Fai mai caso all'editore/edizione del libro che compri? Quasi mai, devo dire la verità …quando ero più piccola mi innamoravo delle collane di libri (tipo Il Riccio, o Il Battello a Vapore, per capirci e per chi ha più o meno la mia età); ma poi ho smesso, e mi capita raramente di farci caso.

Dove compri di solito i tuoi libri?
Da Feltrinelli (quella a Largo Argentina, a Roma, per la precisione: sono cresciuta in quella libreria!); oppure on-line, anche se non è la stessa cosa: più comodo, ma meno divertente.

 Cosa ti spinge ad acquistare un libro al posto di un altro? Ci sono tantissimi elementi in ballo …mi affido molto al consiglio delle persone che stimo, e che so per esperienza che hanno gusti in comune con me; poi certo, la copertina e in generale la veste grafica gioca un po' a favore, ma più che altro se sono in cerca di "chick-lit"; l'autore, ovviamente, se mi è piaciuto in precedenza è facile che vada a ricercarlo; la pubblicità invece gioca a sfavore, più un libro è pubblicizzato, meno mi attrae.

Un libro che hai odiato particolarmente? "La Montagna Incantata" di Thomas Mann. Lo so che è un classico, ma io non sono riuscita ad andare oltre un quarto, e mi ha esasperato.
Tutta la serie di "3MSC" & co., di Federico Moccia.
"100 Colpi di Spazzola" di Melissa P.
E altri, ma non voglio infierire!

Cosa vorresti dire al suo autore? Oh beh, dai, niente.
A Thomas Mann non potrei per rispetto, agli altri ..sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

Leggendo un libro ti è capitato più volte di piangere o di ridere? Di piangere! con tutti quelli di Wilbur Smith, è praticamente inevitabile.

Qual é in assoluto il personaggio letterario che preferisci? O che vorresti essere/impersonare? Questa domanda l'ho inventata io, ed è difficilissima!
Vorrei tantissimo essere, almeno per un po', Emma (dell'omonimo romanzo di Jane Austin, già più e più volte menzionato). Ma il personaggio che ho amato di più è Taita, della serie che comincia con "Il Dio del Fiume", di Wilbur Smith: pagherei per avere una persona così accanto.

Pensi che il tuo rapporto con la lettura abbia aiutato o impedito le tue relazioni sociali? Dipende … ho sempre consumato i libri (solo quelli che mi piacciono), stropicciandoli e "consumandoli", e quindi non sono mai stata la candidata ideale a cui prestarne uno (cosa che tra l'altro neanche mi piace, sono troppo possessiva e non mi piace darli né doverli restituire). Inoltre è sempre stato difficile trovare persone che capissero questa mia "mania", perché non è solo un passatempo, è una vera passione, che ho per i libri.
In quest'ultimo periodo della mia vita però ho trovato un paio di persone che condividono con me questo grande amore per la lettura, e spesso anche per gli stessi libri, quindi mi trovo molto meglio, più capita, ed è più facile condividere tutto.

C'è stato un libro che ti ha cambiato la vita nel senso che ha provocato un viaggio, un incontro, un evento? Mi è capitato qualche volta di andare a cercare i posti in cui sono ambientati i libri, ma credo che non mi sia successo niente di particolare, no; certo è che ogni libro che ho letto, è parte di quel che sono adesso, non c'è dubbio.

Quale libro letto fino ad oggi "fotografa" meglio la tua complessità? Non ho capito la domanda!Vuol dire forse "quale libro MI fotografa meglio"?
Comunque, non saprei: come dicevo prima, io sono la somma dei libri letti fin'ora. E ho ancora tanto da fare!

Ti piace scrivere? Hai mai scritto qualcosa? Sono una grafomane, purtroppo per me e per chi mi sta attorno! Scrivo in continuazione, dappertutto, qualsiasi cosa.
Per il momento però mi tengo in equilibrio (precario) tra due blog: http://alidicrisalide.splinder.com (un blog semi-personale, con contenuti vari) e http://scrissi.splinder.com (le mie pseudo-opere).

Qual è il rapporto fisico che hai con il libro?Li torturo, li stropiccio, li odoro, faccio le orecchie, scorro avanti e indietro, li consumo. Sono MIEI! I libri stessi devono ricordarselo!

In che stanza della casa tieni i tuoi libri? Per ora li tengo un po' dappertutto, che considerate le dimensioni di casa mia è abbastanza ovvio; quando vivevo ancora con i miei, erano tutti in camera mia o nelle immediate vicinanze; sogno, un giorno, di avere una stanza-biblioteca … ma i miei libri preferiti devono stare sempre a portata di mano, o non sto tranquilla.

Conosci gli e-book? No, no, noooo …non mi affascinano gli e-book. Condivido il fatto che siano immensamente più pratici, ma non sono libri veri. Non si sfogliano, non hanno odore, sono incolori, apatici, senza sentimenti.

Hai mai comprato libri online? Tantissime volte! Sono un'affezionata cliente di una sola libreria, perciò se non posso andarci (cosa che succede spesso, visto che è in centro), mi rivolgo a BOL.it (anche se ultimamente il servizio è calato notevolmente, con ritardi incredibili nella consegna, cosa che un'innamorata non può accettare); oppure ultimamente a Feltrinelli.it (ottimo); o, per necessità internazionali, ad Amazon.co.uk (molto buono, anche per i DVD).

Fai parte di qualche circolo di lettura? Solo della Libreria Immaginaria! se così si può dire!
Non credo che funzionerebbe per me, sono una lettrice solitaria con gusti molto personali e una vita in periferia: la lettura non può essere uno stress, e neanche un impegno "categorico".


Quanto riesce ad influenzarti una recensione ben fatta? Dipende da chi l'ha scritta. Se è una persona che conosco e stimo (uno scrittore, un amico, ecc.) la seguo quasi ad occhi chiusi; altrimenti, leggo di sfuggita ma tengo raramente in considerazione i suggerimenti.

Stai leggendo un libro ora? Quale?  Sto leggendo Charles Darwin, "Viaggio di un Naturalista intorno al Mondo": un po' lento (com'è ovvio, è un diario di un lungo viaggio) ma interessante. E sul comodino ho la mia amata Sidonie Gabrielle Colette, con "Claudine", che sto rileggendo, per l'ennesima volta, prima di addormentarmi.

La tua citazione preferita? Meglio dire: la prima che mi viene in mente!
"… tutta la grazia degli animali è in voi, Claudine.

Come hai conosciuto La Libreria Immaginaria? Grazie alla mia preziosa AlterEgo, come altrimenti?!

E per finire, ovviamente, ci consigli un libro che non possiamo non leggere?Tutti quelli da me citati alla domanda numero 2 (anche perché c'è una bella varietà di generi e stili, quindi più o meno tutti potrebbero trarre spunto).

Vuoi partecipare anche tu alle Interviste al lettore? Clicca qui!
licca qui!

Condividi
Recensione di
Sara D'Ellena

«La mia intenzione è raccontare una storia: in primo luogo perché la storia viene da me e vuol essere raccontata.» Philip Pullman.
Raccontare storie e costruire librerie (immaginarie ovvio!) è la mia passione e la mia unica missione.

Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti
  • Ooooh. Fritz! *___*
    Essendomi sempre identificata in Jo, per quanto riguarda la serie di "Piccole Donne", direi che mi associo alla tua passione.
    U.U

    Comunque: abbiamo finalmente trovato un Libraio Immaginario che stropiccia i libri e ci fa le orecchie!

    ClarinetteM

  • Vivien, come potevo innamorarmi del piccolo Laurie, quando appena un libro dopo c'è quel grand'uomo di Fritz?? 

    DelS – love you!

    Clarinette, oh yes *_* so che non è un'abitudine carina, ma non ci posso fare niente, io i libri ..li divoro!

    [l'intervistata]

Recensione di Sara D'Ellena

Slider by webdesign