Il racconto dell’isola sconosciuta – José Saramago

Autore per me amatissimo e irrinunciabile, José Saramago (Azinhaga, 1922 – Tías, 2010), premio Nobel per la letteratura nel 1998, è un altro scrittore al quale non posso fare a meno di tornare: dopo che ne ho saccheggiato la bibliografia più nota, è scattata la sfida a reperire scritti meno famosi o tradotti nella nostra lingua solo di recente. Così ho scoperto Il racconto dell’isola sconosciuta (O conto da ilha desconhecida, 1998).6247788_408158

Un uomo chiede al re della sua terra una barca per andare alla ricerca dell’isola sconosciuta. Egli è certo che questa terra esista, mentre tutti ne dubitano; solo una serva del re è disposta a seguirlo nell’impresa.

Il breve racconto, corredato di immagini (bellissime!) tratte da un atlante cinquecentesco, presenta alcuni tratti tipici delle fiabe: un eroe solitario alla ricerca di una meta giudicata impossibile dai più. D’altra parte però la narrazione si ferma all’antefatto: l’avventura del navigatore e della sua bella compagna non ci viene raccontata. Perché evidentemente ciò che conta è la scelta di affrontare il salto nell’ignoto, la caparbietà con cui l’uomo si è battuto per avere la sua nave e partire, vincendo le perplessità e l’ironia di chi lo circondava e le proprie stesse paure.

Quando i timori stanno per prendere il sopravvento, entra in gioco la compagna di viaggio. Come spesso accade nelle opere di Saramago il personaggio femminile, pur se non protagonista, è comunque centrale: la giovane e bella serva del re ha nel suo istinto e nella sua tenerezza una forza che, nel momento in cui l’eroe vacilla, è capace di donargli con un abbraccio. E così può avere inizio l’avventura, quel viaggio che allude, evidentemente, alla vita e ai traguardi che possiamo raggiungere se abbiamo il coraggio di tendere ad essi e se non siamo soli lungo il percorso. Quel viaggio che infine riconduce ciascuno a se stesso.

Trova Il racconto dell’isola sconosciuta nella libreria più vicina con

Libricity - Trova il libro che stai cercando, nella libreria più vicina.