• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

Il meraviglioso Mago di Oz – F. L. Baum, S. Young, E. Shanower

Un’altra graphic novel azzeccata per la Marvel. Vi ricordate quella recensione sulle Favole classiche che la Marvel aveva reinterpretato, con protagonisti i suoi supereroi di sempre? Bene, mi è piaciuta così tanto –l’idea, la grafica, le storie- che ho scoperto l’esistenza di un altro grande classico per l’infanzia reinterpretato da una delle matite della Marvel, Skottie Young. Lo conosce sicuramente chi legge gli X-Men, ma se volete dare un’occhiata ai suoi lavori, accomodatevi pure qui.

Insomma, sommate lo stile originale del disegnatore, la grande favola dello scrittore Frank L. Baum e il genio della Marvel, ed avrete questa piccola opera d’arte, che non dovrebbe mancare in nessuna libreria: da quella di chi ama i grandi classici, a quella di chi ama i fumetti.

Quello che sto per dire probabilmente susciterà un sacco di “Ehhh?” “Ohhh!” e di “Ma come???”, ma devo confessarlo lo stesso: non ho mai letto “Il mago di Oz”. Ebbene sì. Ho visto il musical con Judy Garland, però, e, come accennavo sopra, quando ho scoperto l’esistenza di questo volume, me lo sono procurato alla prima occasione. Ma sono certa che voi altri lettori abbiate tutti presente la trama della storia delle scarpette d’argento e della Strega dell’Ovest, perciò non starò qui a raccontarvela.

Non so dirvi se la fiaba sia del tutto fedele all’originale  ma è stata una lettura molto piacevole ed entusiasmante. Leggere le parole accompagnate dalle immagini è sempre una grande esperienza per un lettore: perdersi nei colori, nelle linee abbozzate che creano i personaggi, studiare e ristudiare dettagli dei vestiti, dei paesaggi, dei volti.

Un lavoro di immagini, che ti fanno amare ogni personaggio presentato, temere la Strega dell’Ovest come fosse il diavolo in persona, e che ti fa penare con Dorothy e i suoi amici, durante tutto il viaggio –o forse dovrei dire, durante tutti i viaggi- in cui è costretta ad avventurarsi per tornare a casa.
Quivi lascio un assaggio della grafica del volume: sono sicura che concorderete con me nell’apprezzare la delicatezza della mano, e la dolcezza dei tratti che costituiscono il Taglialegna, lo Spaventapasseri, e, ultimo ma non meno importante –e pacioccoso!-, il Leone.Libro consigliatissimo, agli appassionati specialmente. Un consiglio, però: tenetevi alla larga dall’adattamento televisivo di Dorothy e del Mago di Oz fatto da poco da Sky. Gli appassionati e anche i nuovi adepti, potrebbero rimanere davvero davvero davvero delusi.
Condividi
Recensione di
Trix
Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 commenti
  • Oddio che casualità :D
    Proprio ieri pomeriggio sono stata da Feltrinelli e scopro questa magica perla della Marvel… mi sono innamorata all’istante delle immagini (ho scattato ottocento foto col telefono, fatto dei collage e pubblicato la segnalazione immediata nel mio blog :P) e del volume, assolutamente immancabile nella mia collezione.

    Ho resistito fino ad oggi a non comprarlo/ordinarlo on line…
    Poi guardo su Amazon e vedo che il prezzo di listino, 24 euro, è occasionalmente scontato e diventa 20.40 esente spese di spedizione….
    Ancora peggio, sapere di un’occasione così e dover resistere perché ormai le spese del mese sono state già fatte.

    Vabbè, la taglio qui: l’ho ordinato cinque minuti fa, non ce l’ho fatta!
    Sarà mio entro il fine settimana, ad occhio e croce :D

    Scopro in questo post che è una reinterpretazione della storia, quindi?
    Mi è piaciuta molto la grafica noir, colori scuri, sul nero/verde/grigio che danno alla storia un tono completamente diverso da quello che si immagina.
    Ma è un capolavoro di volume, assolutamente non poteva mancare all’appello :D

    • Uau! Quanto entusiasmo! Devo ammettere che anche io ho reagito così quando ho scoperto la sua esistenza! Non so se ti è capitato di sbirciare il post sulle altre favole Marvel (trovi il link nel post qui sopra), meritano anche quelle!
      Questa in particolare non so se è una reinterpretazione o se è fedele alla storia originale, perché, come ho detto, non ho mai letto il Mago di Oz!
      In ogni caso è un volume che vale la pena avere!
      Buona lettura!

  • Neanche io ho mai letto “Il meraviglioso mago di Oz”, ma i disegni di questa versione a fumetti mi sembrano davvero, come dice mio figlio, una “figata”. Devo procurarmela! :)

Recensione di Trix

Slider by webdesign