Fuori tema #10 – Lettere d’amore, progetto interattivo!

Sono sicura che, almeno una volta, è capitato anche a voi: riordinando un cassetto o frugando in vecchie scatole di cartone, all’improvviso vi ritrovate tra le mani una lettera d’amore, vostra o altrui, di quelle ancora scritte a mano su carta ormai ingiallita. Si va da quelle delle scuole medie, sempre telegrafiche ed essenziali (alcune riportano solo la fatidica domanda “vuoi metterti con me?” e le due caselline con il sì e il no da barrare!) a quelle del liceo, tormentate e con giri di parole e voli pindarici da far invidia al più maledetto dei poeti. Più si cresce, meno lettere si scrivono: può succedere però di trovarne anche qualcuna scritta da adulti, dove l’amore assume il tono misurato e profondo della scelta.

Ricordo che una volta mi è capitato di trovarne una di mio padre indirizzata a mia madre, prima che io nascessi: poter condividere, pur se in piccolissima parte, un pezzo del percorso che ha portato alla mia esistenza su questo triste mondo malato (!) è stata un’emozione davvero grande.

Tutto questo per introdurre una bella iniziativa in corso in questi giorni: visitando questi link, http://vfopen.vodafone.it/evento/518 e http://vfopen.vodafone.it/canale/famiglia, è possibile inviare la scansione di una propria lettera d’amore (o, per i più tecnologici e meno grafomani, un normale sms) che entrerà poi a far parte in tempo reale di una bella opera interattiva esposta alla Triennale di Milano dal 3 fino al 15 di Aprile. Non si vince niente, se non la possibilità di contribuire a un bel progetto sviluppato da menti giovani ed entusiaste – e direi che è proprio questo il bello!

Tutte le istruzioni per l’invio delle lettere e degli sms le trovate qui: http://vfopen.vodafone.it/canale/famiglia

Partecipate numerosi!