• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

Chine immaginarie#43 – La gigantesca barba malvagia – Stephen Collins

È ormai sotto gli occhi di tutti.

Le barbe sono tornate prepotentemente (di moda) e siamo di fronte ad un vero e proprio movimento culturale.
Ultimamente se ne vedono di tutte le fogge: corte, lunghe, trasandate, iper curate, allo stato brado e glitterate. Quale che sia lo stile scelto, la barba gode di immotivate agevolazioni e buoni auspici.

La società moderna è evidentemente pronta ad un ritorno all’irsuto e anche le frange di popolazione femminile più tradizionaliste cedono all’onda di favore e concedono al proprio compagno di coprirsi di morbido pelo.

Ma come la mettiamo se, in un quotidiano costruito sulla perfezione, si insinua la ribellione di un pelo?
E se questo pelo si fa rada barba, poi barba ispida e infine gigantesca barba?

barba impatto sociale

La semplice, operosa e alquanto scialba vita del calvo Dave è terreno apparentemente incolto e sterile; niente di reazionario può nascere da un simile piattume.
Tutti i giorni: lavoro, casa e sedia davanti alla finestrea dove disegnare la vita che vi passa davanti con linee precise e definite.

Processed with VSCOcam with b5 preset
Processed with VSCOcam with b5 preset

Dave ha come unica preoccupazione un pelo, sul mento, che non gli dà tregua.
Un unico, singolo, pelo che Dave combatte da sempre nel desiderio di omologazione assoluta.

E il pelo alla lunga la spunta.

La presenza costante – a discapito di rasature e pinzature – mina le certezze dell’uomo, ne fa vacillare i propositi, germina in un pensiero rivoluzionario.
Il pelo prende il sopravvento e sovverte il disegno di vita che Dave si era figurato in mente.
barba inutile tagliare

La barba muta le percezioni che gli altri hanno dell’uomo, saltano gli schemi sociali e… avviene qualcosa di stupefacente.barba ondaLa barba, gigantesca, sembra alimentarsi dei pregiudizi, delle idee distorte, del socialmente improprio, per accrescere la sua presenza  e “minacciare” tutti.

Processed with VSCOcam with b5 preset
Processed with VSCOcam with b5 preset

La barba che oscura il sole pone le persone di fronte alla grandezza delle ipocrisie che tolgono la luce della ragione.barba impalcaturaStephen Collins è un autore mirabile e sa rappresentare la paura del diverso, del non omologato, del non perfettamente inserito nel tessuto sociale e ne amplia a dismisura i contorni (aggrovigliati, pronti a catturare) fino a inglobare tutto. Racconta e disegna con una sottile nota di ironia che rende la narrazione scorrevole e ariosa malgrado il crescendo di pathos che porta a divorare il tutto con una certa foga (il libro è voluminoso e bellissimo).

Una storia che parte da un’idea semplice ma che nella sua evoluzione deflagra potentemente e investe il lettore con molteplici riflessioni.

Una storia che non potrà lasciarvi insensibili…io, ad esempio, mi sono fatto crescere la barba!

Processed with VSCOcam with b5 preset
Processed with VSCOcam with b5 preset
Condividi
Recensione di
Simone Gentile

Sono Simone Gentile. Stretto tra una torre di libri e una pila di graphic novel (da leggere tutti, rigorosamente, in ordine sparso) continuo a lasciare una traccia nera su un foglio bianco; un timido rivolo che vuole affluire all'impetuoso corso della narrativa e continuare il Viaggio. Sono aperto a qualsiasi genere ma attratto dalle varie declinazioni della paura, per questo spesso mi ritrovo invischiato in storie che "MAMMAMIA!"... e forse poi, un po', me le vado a cercare.

Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensione di Simone Gentile

Slider by webdesign