• Cerca
  • Lost Password?
  • Lost Password?

Chine immaginarie#45 – Appunti di vita (1.born to be a larva) – Boulet

Prendete un autore di fumetti molto popolare (fatto?), che ha fatto del citazionismo pop un marchio di fabbrica (fatto?), che abiti in un quartiere duro e puro di periferia (fatto?)…nella testa di chiunque scatterebbe il cartello luminoso con su scritto ZEROCALCARE.

Ecco.

Non è lui.

Ma perché non è lui?

Ce lo spiega lo stesso Michele Rech con la sua introduzione, calzante e fin troppo umile, dirottandoci sull’autore dell’identikit qui sopra.

Boulet, al secolo Gilles Roussel, fumettista e blogger francese che del nostro compatriota Zerocalcare è musa/nume/mentore/fonte di ispirazione, in una parola collega.

Sono molte le analogie che accumunano i due artisti:

– entrambi hanno visto le loro vignette portate in auge dal popolo della rete,

– entrambi codificano il quotidiano in un complesso sistema di rimandi popolari (Zerocalcare con maggiore enfasi), boulet-appunti_di_vita supermercato-1_06-400x292

– entrambi possiedono un filtro poetico che agisce sul quotidiano lasciando in risalto particolari molto significativi (e qui Boulet esercita una sensibilità eccezionale).APPUNTI-DI-VITA-nervosop152

Finiamola qui con le differenze.

Parliamo di un rapporto di allievo e maestro che è arrivato a compimento da tempo. Boule autografit_01

Boulet, in questa opera – che è una raccolta di vignette più significative dal suo blog – mette nero su bianco (in realtà fa grande uso del colore sempre in maniera egregia) la sua arte.

In una narrazione per situazioni, Boulet racconta la sua esperienza di fumettista francese; famoso ma pur sempre alle prese con le beghe quotidiane e immancabili imbarazzi.

Gli amici, le scadenze, la spesa, gli improbabili fan e le richieste più strane che un artista possa immaginare.

APPUNTI-DI-VITA n udo antefatto-p48

APPUNTI-DI-VITA nudo-p53

La visione dell’autore, il suo stare al mondo, il filtro narrativo che pervade il suo quotidiano, esaltano aspetti comici inaspettati.APPUNTI-DI-VITA-sveglia p170

L’unica pecca, a mio avviso, è la non “Universalità” (pecca attribuibile anche a Zerocalcare – in alcuni lavori – troppo legato ad una dimensione nazionale).

Tante battute e collegamenti culturali perdono slancio e arrivano afflosciati dal percorso di recupero.Ho apprezzato molto l’opera pubblicata da BAO Editore.

Ho imparato a conoscere Boulet e ad innamorarmi del suo tratto, come ad aprire una finestra sul mondo fumettistico Francese, che non guasta mai.

bouletcorp_00-670x585

 

Condividi
Recensione di
Simone Gentile

Sono Simone Gentile. Stretto tra una torre di libri e una pila di graphic novel (da leggere tutti, rigorosamente, in ordine sparso) continuo a lasciare una traccia nera su un foglio bianco; un timido rivolo che vuole affluire all'impetuoso corso della narrativa e continuare il Viaggio. Sono aperto a qualsiasi genere ma attratto dalle varie declinazioni della paura, per questo spesso mi ritrovo invischiato in storie che "MAMMAMIA!"... e forse poi, un po', me le vado a cercare.

Vedi tutti i post
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensione di Simone Gentile

Slider by webdesign