Tre piani, Eshkol Nevo

Tre racconti lunghi, ciascuno costituito da un monologo: uno sfogo verbale con l'amico scrittore, una lettera all'amica del cuore, una registrazione in una vecchia segreteria telefonica a cassette rivolta al marito ormai scomparso. Il primo narratore sospetta che la figlia sia stata vittima di violenza da parte di un vicino: per confermare la sua tesi, rischierà parecchio; il punto di vista è...

Le assaggiatrici, Rosella Postorino

Siamo in Germania durante la seconda guerra mondiale. La nazione è impegnata sul difficile fronte sovietico, gli uomini combattono, le donne restano sole, le città si svuotano. In un momento così delicato, Hitler, al riparo in una fortezza nei boschi, teme che qualcuno lo avveleni. Un gruppo di donne viene impiegato per assaggiare preventivamente il cibo destinato al Fuhrer. Non è possibile...

Faccio salti altissimi, Iacopo Melio

Libro autobiografico che racconta la disabilità e il rapportarsi ad essa da parte di familiari, amici, medici e in generale il prossimo, includendo haters e "teste di pinolo". L'autore è attivista per i diritti dei disabili, in particolare ha lanciato la campagna #vorreiprendereiltreno in relazione all'accessibilità dei mezzi pubblici su rotaia (e non solo); si impegna volentieri anche per altre...

Sul lettino di Freud, Irvin D. Yalom

La psicoterapia e le sue regole: seguirle diligentemente, come unica via per curare il paziente sicuri di cosa sia meglio per lui/lei, oppure andare oltre e provare terreni inesplorati e rischiosi, per rendere l'analisi più efficace? Il terapeuta deve mantenere il distacco, non accettare domande sulla sua persona rivolte dal paziente, concludere la visita al minuto esatto? O mettersi in...