Archivio della categoria: MitoMania

MitoMania #5 – Piccoli dei (dispettosi) crescono

L'ultimo intervento di Delly su Apollo mi ha fatto tornare alla mente i dispetti del piccolo Hermes ai danni del solare fratello (Apollo, appunto). Hermes si dimostrò molto precoce: appena nato saltò giù dalla sua culla nella caverna del monte Cillene e arrivò gattonando fino in Tessaglia, dove Apollo custodiva le mandrie del re Admeto. Apollo si era distratto preso da uno dei suoi tanti amori e Hermes ne approfittò per portargli via una parte degli animali. Quindi dalla Tessaglia, sempre gatton gattoni, il piccolo arrivò con i buoi fino a Pilo. Lì ne sacrificò due, nascose gli altri e se ne tornò a Cillene come se niente fosse. Davanti alla grotta trovò una tartaruga e con il suo Leggi tutto

Mitomania #4 – I dolori del giovane Apollo

Apollo, dio del sole, benevolo ma vendicativo, abilissimo suonatore di cetra e celeberrimo per le sue arti divinatorie. Una divinità molto impegnata che, nonostante questo, ha avuto tempo per innumerevoli avventure amorose che sono state tra le più drammatiche e incredibili di tutta la mitologia. Diciamo pure che Apollo era un tipo un po’ spocchioso tanto che un giorno, incontrato per caso il piccolo Cupido che armeggiava con arco e frecce, lo sbeffeggiò, dicendogli che una simile arma non era adatta ad un ragazzino. Ora sinceramente, voi sfidereste il dio dell’Amore? Cupido, ferito nell'orgoglio si prepara a far penare il dio luminoso. Estrae quindi due frecce diverse dalla faretra: Leggi tutto

MitoMania #3 – La principessa abbandonata

C'era una volta una giovane e bella principessa, che come tutte le belle e giovani principesse era anche molto ingenua e romantica. Si chiamava Arianna. Viveva sull'isola di Creta, e il re suo padre era il terribile Minosse (quello che Dante Alighieri scelse poi come giudice infernale). Non che il re non avesse i suoi motivi per essere nervoso: sua moglie Pasifae era una tale depravata che si era fatta chiudere dentro una giovenca di legno e vimini per farsi possedere da un toro e poi aveva partorito l'orribile Minotauro, mezzo uomo e mezzo toro. Sta di fatto che Minosse rinchiuse il Minotauro nel famoso labirinto ideato da Dedalo e gli dava in pasto i giovani e le fanciulle che periodicamente Leggi tutto

MitoMania #2 – Gli amanti di Zeus

Uno dei primi libri che mi furono regalati da bambina era Storie della storia del mondo, in cui si raccontava la celebre vicenda della guerra di Troia, compresi gli antefatti che Omero non narra. Da allora la mitologia greca mi ha conquistata e questa stessa passione sono riuscita a comunicare a mio figlio che spesso mi chiede: «Mi racconti una storia dell'Olimpo?». :) Una rubrica come MitoMania, quindi, mi stuzzica. Certo, quelle che per noi sono belle fiabe su cui magari anche ironizzare costituivano per gli antichi Greci il loro patrimonio culturale e religioso, ma già i poeti greci e latini più tardi ne avevano fatto materia di narrazioni romantiche, tragiche, avventurose, divertenti Leggi tutto

MitoMania #1 Giove e le sue amanti.

Che Giove (vedi Zeus) fosse un marito infedele e passionale è risaputo da tutti (ricordate il meraviglioso cartone animato Pollon? Se l'avete perso, guardatelo!) e si sa che per comprendere questi "casi clinici" bisogna scavare nel passato dei pazienti e  Giove ha sicuramente avuto il suo trauma da piccolo! Salvato dalla crudeltà del padre Saturno che aveva deciso di divorare tutti i suoi figli, viene quindi allevato sul monte Ida a Creta (tutto solo!) e cresciuto con il latte della capra Amaltea. In ogni modo, una volta cresciuto Giove si adopera per spodestare il padre dal trono e, riuscendoci,  diventa il re dell’Olimpo. Sua moglie Giunone (vedi Era), è ufficialmente anche sua sorella. Leggi tutto

Slider by webdesign