Nel guscio – Ian McEwan

Che libro incredibile è questo! McEwan si riconferma un maestro nell'arte della scrittura perché solo chi sa plasmare le parole a suo piacimento può utilizzare una trama abusata come quella dell'Amleto creando un romanzo completamente nuovo e probabilmente primo nel suo genere. Il mio entusiasmo risiede nel fatto che la voce narrante nonché l'unico punto di vista dell'intera narrazione è quello...

Mattatoio n. 5 – Kurt Vonnegut

Con Mattatoio n. 5 o La crociata dei bambini (Slaughterhouse-Five; or, The Children's Crusade: A Duty-Dance With Death, 1969) ho completato la lettura della trilogia di Kurt Vonnegut (Indianapolis, 1922 – New York, 2007) acquistata a fine 2017. Non posso dire di avere scoperto uno dei miei autori prediletti, tuttavia di certo ho conosciuto uno scrittore interessante e stimolante. Kurt Vonnegut si...

La Natura Esposta – Erri De Luca

Sono tornata ad Erri De Luca dopo alcuni anni con un racconto che l'autore ha definito "teologico" giacché escludere dalla propria esperienza l'intervento divino non significa escluderla anche da quella degli altri: così scrive l'autore nella "Premessa". Il titolo, il cui significato si intende solo con la lettura, è La Natura Esposta e rappresenta il ritorno alla scrittura di De Luca nel 2016...

Il segreto di Rembrandt – Alex Connor

Quando ti capitano inaspettatamente due giorni liberi dal lavoro, non puoi che approfittarne per una lettura leggera ma piacevole. Da tempo avevo sullo scaffale dei libri da leggere Il segreto di Rembrandt (The Rembrandt Secret, 2011) di Alex Connor, scrittrice e pittrice inglese di cui non non sono riuscita a rintracciare luogo e data di nascita precisi. Questo romanzo è stato il suo primo, a...