Le disobbedienti – Elisabetta Rasy

Scoperto grazie ad una recensione su repubblica.it, questo libro di Elisabetta Rasy (Roma, 1947) intitolato Le disobbedienti (2019) e sottotitolato Storie di sei donne che hanno cambiato l'arte, ha, immediatamente e inevitabilmente, attirato la femminista che è in me. Le sei artiste a cui, dopo la breve introduzione, sono dedicati gli altrettanti capitoli del volume sono Artemisia Gentileschi...

La crepa – Claudia Piñeiro

Chi ha apprezzato Le vedove del giovedì, non può che rimanere un po' deluso leggendo La crepa (Las grietas de Jara, 2009), scritto dalla stessa autrice qualche anno dopo. Più articolata la trama e più complessi sicuramente i personaggi dell'opera precedente (che era piaciuta a Saramago); si confermano però lo stile di scrittura scorrevole e piacevolissimo e la capacità della scrittrice di creare...

Il mondo sommerso – James Graham Ballard

All'inizio di quest'estate, dopo mesi all’insegna delle battaglie per l’ambiente della giovanissima attivista svedese Greta Thunberg e proprio nei giorni dell'afa più soffocante, caso ha voluto che la scelta del mio primo libro delle vacanze sia caduta su Il mondo sommerso (The drowned world, 1962) di James Graham Ballard (Shangai, 1930 - Shepperton, 2009). Non solo una curiosa coincidenza, ma in...

Tatuaggio – Manuel Vásquez Montalbán

La Feltrinelli anche quest'anno ha proposto l'offerta dei due libri a 9,90 euro, inserendo per giunta tanti degli autori che prediligo e altri che mi hanno incuriosita: è stato inevitabile uscire dalla libreria con otto nuovi acquisti. Tra questi Tatuaggio (Tatuaje, 1976) di Manuel Vásquez Montalbán (Barcellona, 1939 - Bangkok, 2003), il primo della serie di romanzi che hanno come protagonista...