Carnaio – Giulio Cavalli

Inevitabilmente incuriosita e attratta dalla trama sul risvolto, in cui si parla di somiglianze con la narrativa di Saramago, il secondo romanzo finalista del Premio Napoli che ho affrontato è stato Carnaio (2019) di Giulio Cavalli (Milano, 1977), drammaturgo, scrittore e politico italiano. DF è un piccolo paese di pescatori la cui vita viene sconvolta a primavera da un evento inspiegabile e...

Anni Senza Fine – Clifford D. Simak

Romanzo di fantascienza piuttosto atipico questo "Anni Senza Fine", specialmente per il periodo in cui è stato pubblicato (1944-1952), perché incentrato maggiormente sull'aspetto evoluzionistico piuttosto che sulla tecnologia. Da questo punto di vista il libro può essere considerato una sorta di saga generazionale non incentrata propriamente sull'uomo, ma che spesso utilizza l'umanità come spunto...

L’uomo che trema – Andrea Pomella

Anche nel 2019 ho voluto seguire da vicino la sezione Narrativa del Premio Napoli, promosso dalla Fondazione omonima che cerca di stimolare la cultura e l'impegno civile nel territorio napoletano. Fra i tre finalisti, ho voluto subito affrontare il libro che temevo di più per l'impatto emotivo, un romanzo sulla depressione di Andrea Pomella (Roma, 1973) intitolato L'uomo che trema. Il libro che...

Piccoli colpi di fortuna – Claudia Piñeiro

Chi, come me, ha conosciuto la scrittrice argentina Claudia Piñeiro (Buenos Aires, 1960) attraverso romanzi come Le vedove del giovedì e La crepa, può non riconoscerla immediatamente leggendo il successivo romanzo Piccoli colpi di fortuna (Una suerte pequeña, 2015). Mary Lohan in realtà non si chiama così, né i suoi capelli sono rossi e i suoi occhi castani. Questi sono il nuovo aspetto e la...